Pillar Page – Siti Web
Come creare un sito web

Come realizzare un sito web professionale.

tutto quello che devi sapere

Come creare un sito web professionale. Tutti gli aspetti essenziali

Il sito web di un’azienda è un elemento molto importante all’interno di una strategia di comunicazione. Il sito non può più essere solo esteticamente pregevole, ma deve avere caratteristiche tecniche precise. Un principio che vale – a maggior ragione - anche per gli e-commerce, dal momento che un utente difficilmente fa acquisti se le pagine web non sono strutturate per rendere semplice ogni singola operazione.

Il sito web racconta il brand e come lavora l’azienda. È molto di più di un biglietto da visita: rappresenta un negozio virtuale che ha diversi compiti cruciali fondamentale per:

- attrarre il cliente mettendo in evidenza l’immagine e le caratteristiche dei prodotti,
- garantire un servizio preciso
- prendersi cura del cliente anche nel post-vendita.

Creare siti web ordinati, chiari e facilmente fruibili: le fasi da seguire

Come creare un sito web, la fase di analisi

Analisi: Prima della vera e propria realizzazione si devono approfondire le caratteristiche dell’eventuale sito esistente, i competitor, le esigenze degli utenti.

Come creare un sito web, la fase di sviluppo

Web Development: Lo sviluppo tecnico della piattaforma e del software.

Come creare un sito web, la fase di web design

Web Design: realizzazione dell’architettura e dell’interfaccia grafica delle pagine web.

Creazione sito web, la fase di realizzazione del template

Template dei siti web: Le fondamenta sulle quali costruire la tua ”sede online”.

Creazione siti web, la fase di web optimization

Web Optimization: Si tratta di tutte quelle attività “collaterali” necessarie per massimizzare i risultati e il posizionamento di un sito internet (massima attenzione alla SEO: ottimizzazione del template, delle immagini, della velocità di caricamento del sito, ecc.)


Realizzazione siti web, da dove iniziare?

Realizzare un sito web che funzioni: l’importanza di una buona analisi iniziale 

Per creare un progetto ben strutturato è fondamentale compiere un’analisi preventiva in grado di portare alla luce le necessità dell’azienda e le eventuali problematiche.

La UX nel dettaglio

La progettazione di un sito internet parte dalle linee guida delineate dallo studio della User Experience (UX), nello specifico:

  • Ricerca comportamentale e analisi del benchmark
  • Monitoraggio del traffico tramite web analytics
  • Scenari d’uso
  • Progettazione dei wireframe
  • Hi-fi design
Realizzazione siti web

L'analisi dei benchmark prende in considerazione i siti dei competitor o siti simili a quello che deve essere realizzato quali esempi di buona progettazione.

Lo scopo è quello di raccogliere indicazioni sulle tendenze e sulle soluzioni più efficaci in termini di design e comunicazione. L’analisi si concentra sulla UX e, in particolare su: layout, comunicazione, interazione, contenuti, performance.

Creazione siti web

La componente di web analytics permette di valutare il traffico reale del sito internet, offrendo informazioni importanti sui comportamenti degli utenti. L’obiettivo di quest'attività è capire i problemi e le cause che attengono all’usabilità.

Come creare un sito web

Gli scenari d'uso sono documenti che illustrano il grado di interazione dell’utente all'interno delle pagine. In questo modo è possibile se e come le esigenze del potenziale cliente vengano soddisfatte (percorso di navigazione effettuato, contesti, interazioni con gli altri soggetti).

Il wireframe è una rappresentazione dello scheletro del sito che mostra ingombri, interfaccia UI, responsività che caratterizzeranno il prodotto finito.

Questo lavoro serve a verificare il progetto dal punto di vista grafico, contemplando anche i test di usabilità.

Progettazione sito web

Per Hi-Fi Design si intende il design avanzato a livello di visual design, art direction e comunicazione. Tale azione risulta essere di fondamentale importanza per creare un sito web perfettamente idoneo agli scopi.


Il Web Development per creare siti web efficaci

Le caratteristiche del web development
per realizzare siti web performanti 

Molto spesso le persone confondono Web Design e Web Development, ma si tratta di due attività ben distinte che intervengono nelle fasi di realizzazione di siti internet.

 

Progettare un sito e svilupparlo comporta competenze e abilità differenti, quindi, è bene che siano professionisti specializzati a occuparsi di queste attività.

 

In questo paragrafo prenderemo in esame il lavoro del Web Developer, ovvero di colui che, a livello concreto, sviluppa le applicazioni web, senza trascurare la scelta del CMS che regola il sito stesso.

 

La parte di cui si occupa lo sviluppatore non è visibile all’utente, ma è ciò che fa funzionare correttamente un sito. Il suo campo di lavoro è il back-end del sito e attraverso la programmazione fa in modo che la parte visibile agli utenti (front-end) comunichi correttamente con il database e il server.

 

Per capire meglio, possiamo vedere il front-end come il cruscotto di un’auto con tutte le sue funzioni a disposizione del pilota e il back-end come tutto ciò che sta sotto al cofano, che non si vede, ma che fa funzionare la macchina.

 

Chi fa il web development del sito deve necessariamente interagire con altri professionisti: web designer, webmaster, UX specialist, content manager.

 

Uno sviluppatore per creare un sito web efficace deve conoscere

- i linguaggi di programmazione e di markup,
- i protocolli di rete,
- la sicurezza informatica,
- il funzionamento dei database e dei server.

 

Definizione di Hosting (fonte Wikipedia): “servizio di rete che consiste nell'allocare su un server le pagine di un sito o un'applicazione web, rendendolo così accessibile dalla rete Internet e ai suoi utenti. Tale "server web", definito "host", è connesso a Internet in modalità idonea a garantire l'accesso alle pagine del sito mediante il web browser dell'host client dell'utente…

 

Attraverso le proprie skill il web developer fa in modo che gli automatismi del sito funzionino correttamente, permettendo agli utenti di ottenere rapidamente ciò che cercano sulle pagine web.

 Schema di funzionamento di un sito web

1

Il webmaster carica sul server (host) le pagine fatte di testi, immagini, video, ecc…

2

L’utente apre il browser e digita l’url o clicca su un risultato del motore di ricerca che porta al nostro sito

3

Il server invia i file della pagina web selezionata (ad esempio la home page) e l’utente la visualizza sul proprio device (pc, tablet, smartphone)

Lo sviluppatore del sito non lavora sui contenuti delle pagine web, non produce le grafiche e i file multimediali, ma si preoccupa della struttura e di tutto ciò che permette il contatto tra chi naviga e il server.

 

Capita, alle volte, che i freelance che si occupano della creazione di siti svolgano sia l’attività di developer, sia di web designer, ma nelle web agency qualificate queste due figure sono ben distinte.


Come creare un sito web: L'importanza della grafica

Web design:
l'importanza della grafica dei siti web

Il design dei siti web non riguarda unicamente la “bellezza”, ma deve comprendere tutto ciò che rende semplice e immediata la navigazione.

 

Un web designer usa tutte le proprie conoscenze tecniche per rendere fruibili agli utenti i contenuti di un sito internet: i testi delle pagine, le foto e le grafiche, i video e le animazioni, la musica o i messaggi audio, i menù e i pulsanti su cui cliccare per andare da una sezione all’altra.

 

Come abbiamo accennato in precedenza, il campo in cui opera il web designer è quello del front-end, cioè tutto ciò che l’utente vede del nostro sito. Il lavoro di questo professionista è molto importante perché determina l’impatto visivo e il coinvolgimento di chi naviga sulle pagine web. Inoltre, il design del sito influisce sulla qualità della user experience.

 

Bisogna ricordare che l’immagine di un’azienda è anche quella che traspare attraverso la rete; quindi, il web design deve essere pienamente coinvolto nelle strategie di comunicazione al fine di rappresentare il brand con coerenza rispetto a tutti gli altri canali offline e online.

 

Il web designer deve necessariamente usare i linguaggi di programmazione come HTML, CSS, JavaScript e editor di grafica, ad esempio Illustrator e Photoshop. Inoltre deve conoscere il Responsive Web Design e il W3C.

I fattori chiave del web design

Aspetti importanti nel creare un sito web: Grafica e colori

Grafica e colori

La grafica del sito internet deve essere accurata e fatta su misura per l’azienda. A seconda degli obiettivi da ottenere e di ciò che i committenti vogliono raccontare, il web designer studia una rappresentazione visiva adeguata. Devono essere realizzate le icone, le immagini, il marchio dell’azienda, i video, stando attenti che il sito non sia lento nel caricare le pagine, un fattore penalizzante per il posizionamento sui motori di ricerca (specialmente Google).

 

Anche la scelta dei colori non è da trascurare nella creazione di un sito web. È noto che i colori influiscano sulla psicologia umana, ma bisogna anche considerare che hanno il compito di far risaltare il brand e di garantire l’usabilità.

Come creare un sito web: i contenuti

Contenuti

contenuti sono estremamente importanti sia per coinvolgere positivamente chi naviga sul nostro sito, sia per determinare il posizionamento nella SERP (pagina di risposta del motore di ricerca).

 

contenuti testuali sono elementi di grande peso per Google, che attribuisce una posizione più o meno alta all’interno dei risultati a seconda di quanto sono esaurienti le informazioni che inseriamo nelle pagine del sito internet. Per questo il web designer deve collaborare con specialisti di SEO e keyword research.

Come creare un sito web: la tipografia

Tipografia

Testi chiari ed esaustivi, scritti secondo i canoni tecnici della SEO, sono utili a farsi conoscere dagli utenti che trovano l’azienda online e a fidelizzare i clienti acquisiti.

Passando agli elementi tipografici, bisogna considerare che font particolari possono rendere un’azienda riconoscibile al primo sguardo, ma il web designer deve sempre accertarsi che vengano visualizzati correttamente da tutti i tipi di browser (sia desktop che monile).

Anche la componente testuale del sito è un fattore che fa parte della comunicazione aziendale e dello stile che si vuole comunicare.

Come creare un sito web: Il layout grafico

Layout

Tutti gli elementi creati per il sito internet non possono essere collocati alla rinfusa, devono essere organizzati meticolosamente. Il layout di un sito definisce la disposizione di tutto ciò che si è realizzato con la grafica e di tutti i contenuti, così da agevolare l’utente nel trovare ogni elemento significativo presente nelle pagine del sito.


Template sito web

Template web:
struttura fondamentale di ogni sito 

Tradotto dall’inglese il termine “template” significa semplicemente “sagoma” o “modello”. Un altro nome con cui viene chiamata la struttura di base per la realizzazione di un sito internet è “skin”.

 

La scelta del template ideale per un sito web o per un e-commerce è fondamentale, dal momento che è come gettare le fondamenta virtuali di quella che sarà la presenza online dell’azienda.

 

I referenti di molte aziende valutano i template basandosi sugli elementi grafici che offrono, ciò però non rappresenta la scelta ottimale. La prima cosa che deve essere rappresentata è l’ottimizzazione per il mobile.

È noto che la navigazione da smartphone e tablet abbia superato quella da desktop anche e soprattutto a seguito del Mobile first Index di Google, oltre ai progressivi aggiornamenti di Google che comportano una valutazione maggiore ai siti dotati di versione mobile.

 

Dall’inizio del 2019 Google ha implementato un nuovo aggiornamento nel proprio algoritmo di valutazione, attraverso cui penalizza i siti che non prevedono una versione costruita appositamente per le ricerche derivanti da dispositivi mobili.

 

Il motivo di tale rivoluzione è semplicemente il cambiamento del comportamento degli utenti sul web.

L’obiettivo è quello di creare due differenti versioni del sito, uno fruibile da desktop e uno da dispositivi mobili, così da non incorrere in penalizzazioni da parte dei motori di ricerca oltre a fornire la migliore esperienza utente possibile a prescindere dal device utilizzato. La versione mobile sarà caratterizzata da maggiore leggerezza ed essenzialità rispetto a quella desktop, in questo modo il sito sarà sempre veloce e intuitivo.

Chi ha già un sito internet può verificare, attraverso tool online, se i suoi template sono ottimizzati per il Mobile First di Google.

Andando alla ricerca del template giusto per il sito da realizzare ex novo o per il restyling ci si imbatte in tantissime tipologie, da quelle gratuite (spesso con funzioni aggiuntive a pagamento), a quelli che prevedono un costo di acquisto. Quest’ultima opzione dovrebbe garantire servizi migliori che portano ad avere un sito performante.

I punti che determinano le performance del sito web

 

  • Velocità di caricamento. La rapidità è apprezzata dagli utenti così come da Google

 

  • Tipo di assistenza in caso di malfunzionamento. Un sito che non funziona non genera conversioni, quindi risolvere rapidamente i problemi è una necessità assoluta, un supporto tecnico è necessario.

 

  • Adattabilità in chiave SEO. L’imperativo è quello della predisposizione a compiere interventi sui template finalizzati a indicizzare le pagine perchè si posizionino al meglio sui motori di ricerca

 

  • Sicurezza. La vulnerabilità del sito deve essere ridotta al minimo. Per fare ciò gli sviluppatori devono aggiornare costantemente i template seguendo l’evoluzione del web

 

  • Funzioni per migliorare la UX. Strumenti come layout builder e slider animati possono essere sfruttati per rendere migliore e più coinvolgente la navigazione dell’utente

Posizionamento siti web

Web optimization:
come posizionare al meglio il sito ma non solo

Nella progettazione di un sito non ci si può fermare una volta individuata la veste grafica e curata la user experience. Sono sempre più importanti alcune specifiche attività finalizzate a ottimizzare template, immagini, la velocità di caricamento del sito e altri importanti aspetti.

 

Come procedere? Per la web site optimization occorre fare ricorso a una sperimentazione controllata in cui si fissano gli obiettivi aziendali e si sperimentano soluzioni fino a trovare quella che raggiunge i risultati migliori.

 

Per migliorare le prestazioni si attivano i cosiddetti A/B test, utili a valutare le variazioni che apportati all’interno delle pagine web e a determinare quali modifiche portano più conversioni. Una strategia che riguarda i siti aziendali ma anche – a maggior ragione – i siti e-commerce.

 

Occorre un chiarimento importante: per conversione non si intende solo l’acquisto sull’e-commerce ma anche l’ottenimento degli obiettivi prefissati per una pagina specifica, ad esempio: il download di un documento, l’aumento dei risultati di ricerca organici, la compilazione di un form, l’incremento della lead generation.

 

Per perfezionare un sito internet è necessario fare prove seguendo il metodo scientifico e apportare cambiamenti basati sull’analisi dei risultati di ogni test.

 

 

Le fasi cicliche nel processo di ottimizzazione di un sito web

Stabilire cosa realmente vogliamo ottenere è alla base del test. Gli obiettivi cambiano a secondo dei progetti e delle stesse aziende. Perfezionare le conversioni di un e-commerce significa quasi sempre aumentare le vendite, mentre per un blog il miglioramento potrebbe riguardare il solo incremento del traffico.

 

Per ottenere tutto ciò si devono effettuare ricerche quantitative e qualitative sulle pagine chiave del sito, quelle che realmente influiscono sull'obiettivo finale da ottenere. È doveroso compiere test A/B sulla home page del sito aziendale perché è da queste che arriva, quasi sempre, gran parte del traffico.

 

Fissato il traguardo che vogliamo raggiungere bisogna capire dove stanno i problemi che creano un potenziale ostacolo per gli utenti. È necessario individuare i punti meno performanti della pagina web e valutare i cambiamenti da apportare per giungere a un miglioramento.

 

È utile stilare un elenco di variabili da testare e impostare l’esperimento in modo da poter scindere con precisione la variante “A” dalla variante “B”.

 

Quando si lancia il test il reparto marketing deve procedere raccogliendo i dati statisticamente rilevanti quelli cioè che portano a conclusioni precise e utili per un nuovo esperimento finché si possa arrivare a risultati soddisfacenti.

 

Un'ottimizzazione del sito ben eseguita può offrire molti vantaggi misurabili per l’azienda. Aumentare l'efficienza delle pagine web aiuta a convertire il traffico dei visitatori, incrementando le vendite, trasformando i lead non solo in clienti ma in veri fan del brand.

I vantaggi riguardano anche il miglioramento del ROI delle campagne pubblicitarie sui motori di ricerca e sui social media.


Come eseguire gli A/B test: i consigli utili 

Gli esperimenti sul sito da realizzare possono essere di diversi tipi a seconda degli obiettivi.

 

Occorre cominciare dalla parte testuale, allo scopo di individuare quello che meglio fa capire agli utenti ciò che la nostra azienda propone.

 

Foto, animazioni, video possono essere inseriti nelle pagine del sito, ma solo se i dati dimostrano che sono apprezzati e portano maggiori conversioni e un miglioramento della brand awareness.

 

Quando si chiede a un utente di compilare un modulo bisogna essere certi che questa azione sia eseguibile in modo semplice e veloce. Per questo è meglio fare modifiche ai form e testarli fino a trovare la forma ideale per le specifiche esigenze.

 

Molto importante è anche il layout che permette a chi naviga di trovare tutto comodamente. La UX può essere affinata spostando sapientemente pulsanti, menù, testi, link per la CTA (call to action).

 

Verificare che i siti web responsive siano navigabili senza ostacoli da mobile (ad esempio dallo smartphone). Abbiamo già parlato del “mobile first”, ma oltre alla valutazione di Google è importante che il sito conservi una buona UX da qualunque device venga visualizzato; è sempre meglio quindi condurre test anche su questo aspetto.

 

Le landig page (interne o esterne al sito) devono sempre essere ottimizzate per ottenere traffico di qualità e, di conseguenza, numerose conversioni soprattutto se vuoi avviare e gestire campagne di inbound marketing.

 

All’interno di un sito e-commerce tutto il processo di acquisto deve essere verificato passo dopo passo. Ad esempio, un cliente che riempie il carrello deve poter procedere al pagamento in modo rapido e intuitivo. Diversamente c’è il rischio che qualsiasi ostacolo possa portarlo ad abbandonare il sito e a effettuare il suo acquisto sul sito di un competitor.


Accenni SEO per il sito web aziendale

La Search Engine Optimization è un’attività fondamentale per indicizzare e posizionare il sito internet. Già in fase di progettazione sarebbe meglio prevedere tutte le azioni da fare per la SEO.

 

Differenze tra indicizzazione e posizionamento 

 

Per indicizzazione dei siti web si intende l’inserimento di esso nel data base di Google (o degli altri motori di ricerca). Il posizionamento delle pagine del sito corrisponde invece alla visibilità che si ottiene, o meglio il posto più o meno alto che si raggiunge in SERP. Naturalmente, tutti mirano ad essere nella prima pagina di Google tra i primi risultati.

 

Senza indicizzazione non esiste posizionamento. Senza SEO è quasi impossibile avere un buon posizionamento organico nella SERP.

 

I fattori principali dell'ottimizzazione per i motori di ricerca sono, in particolare su Google: partire da un’accurata keyword research e creare contenuti di qualità,  studiare titoli efficaci e pertinenti (tag title), aumentare la velocità di caricamento delle pagine, curare tutti gli aspetti in grado di migliorare l’usabilità dei siti web (UX).

 

Creare un sito con ottime prestazioni e contenuti interessanti genera il coinvolgimento degli utenti e crea i presupposti essenziali perché sua valutato positivamente dai motori di ricerca.

 

Un’ultima nota sui contenuti. Una volta inseriti vanno periodicamente monitorati. Aggiungere progressivamente elementi (testi, immagini, video, form, ecc.) può infatti generare confusione negli utenti, con difficoltà ad arrivare agli elementi di interesse. Per questo è utile prendere in esame una strategia di decluttering del sito web, sfoltendo tutto ciò che è obsoleto.

 

Tutta la cura che si mette nella progettazione e nell’ottimizzazione di ogni pagina web deve portare a maggiori conversioni.

 

A seguito di questa preziosa e indispensabile attività, si passa alla promozione del sito web vera e propria, che affronteremo separatamente.

Come realizzare un sito web in grado di centrare gli obiettivi: l’offerta di valore proposta da Inside 

 

Come abbiamo avuto modo di constatare, realizzare un sito web aziendale, con tutte le caratteristiche idonee a ottenere i risultati pianificati, non è un compito semplice, dovendo rispettare una pluralità di step.

 

Inside, grazie a un’esperienza ultratrentennale – specificamente orientata al B2B – offre innumerevolu soluzioni in grado di soddisfare le esigenze specifiche di ogni singola azienda.

 

Come opera Inside in merito alla realizzazione di un sito web professionale 

 

Ogni progetto inizia partendo da una base solida. Il nostro team metterà a punto un'analisi approfondita, partendo dagli obiettivi, dal livello di posizionamento dell’azienda, dai competitor che operano nello specifico settore di mercato.

 

L’approccio di Inside si basa sulle best practice, oltre che sull’applicazione delle tendenze più innovative nell’ambito della comunicazione e del marketing B2B. Al tempo stesso crediamo nella creatività e nell'unicità. I nostri progetti sono realizzati su misura, tenendo conto dell’identità aziendale e delle singole esigenze che non possono, per forza di cose, essere standardizzate.

 

Le tecniche di realizzazione dei siti web a firma Inside

 

Al di là delle strategie e degli approcci, i nostri siti sono il frutto dell’applicazione tecnologica delle numerose skill che contraddistinguono il nostro team.

 

UX (User Experience): Sappiamo quanto sia importante che i visitatori del futuro sito web possano vivere un'esperienza positiva. Per questo progettiamo interfacce intuitive ed efficienti per far sì che gli utenti trovino facilmente ciò che cercano.

 

UI (User Interface): All’interno del design dei nostri siti il lato estetico abbraccia la funzionalità, creando progetti accattivanti ma anche coerenti con il brand.

 

CRO (Conversion Rate Optimization): Il nostro lavoro non finisce, ovviamente, con il lancio del sito. Monitoriamo costantemente le performance e ottimizziamo i siti web delle aziende clienti per massimizzare le conversioni e incrementarne l'efficacia.

 

Data Monitoring: La raccolta e l'analisi dei dati sono fondamentali per prendere decisioni informate. Utilizziamo dati accurati per adattare e migliorare costantemente le strategie di marketing e comunicazione al singolo progetto.

 

Miglioramento Costante delle Performance: Il nostro impegno va oltre. Siamo sempre alla ricerca di nuove strade per migliorare le performance del tuo sito e garantire il massimo rendimento.

Come si muove Inside nella realizzazione di un Sito

 

Il percorso di gestione ed evoluzione del progetto gestito da Inside prevede precise fasi, che di seguito andiamo a riassumere:

  1. studio del target e dei materiali di comunicazione per definizione di alberatura e wireframe grafico, che identifichino chiaramente la struttura del futuro sito;​
  2. sviluppo di wireframe e costruzione di un layout grafico delle pagine principali (identificate in fase di sviluppo dell’alberatura), costruito appositamente per le ricerche da desktop e da mobile; ​
  3. sviluppo tecnico del template su grafica approvata e programmazione delle versioni desktop e mobile e implementazione all’interno del dominio.

Come prima cosa, dunque, è necessario un confronto serrato con il team del cliente per condividere aspettative, desiderata e per individuare una visione e una direzione comune del progetto.

 

A seguito di questo, deve iniziare una fase analitica che porta allo studio preciso di tutti i dati condivisibili ed in possesso del cliente per permettere all’Agenzia di identificare l’andamento storico e valutarne l’implementazione prospettica.

 

RICERCA COMPORTAMENTALE​ 

Analisi dei Benchmark​

L'analisi dei benchmark quello di identificare le tendenze prevalenti e le strategie di maggior successo relative al design e alla comunicazione.

Durante questa fase iniziale di indagine, i nostri esperti in User Experience esaminano attentamente i siti dei competitor o quelli riconosciuti per l'eccellenza nella progettazione, fornendo dettagliate valutazioni in merito a:​

 

  • Layout​
  • Comunicazione​
  • lnterazione​
  • Contenuti​
  • Performance​

 

 

A questi si aggiunge l'analisi del traffico tramite Web Analytics che permette di avere visibilità su dati e metriche di traffico reale sul sito esistente. Lo scopo di quest'analisi è quello di identificare tendenze, abitudini e comportamenti e uso della tecnologia.​

Lo scopo di quest'attività è rilevare eventuali criticità nell'usabilità e comprenderne l'origine. Questi test si svolgono in un ambiente monitorato, dove si può osservare e registrare l'interazione degli utenti, permettendo poi di condividere facilmente i risultati con il cliente.

 

 

WIREFRAME 

​ ​

Questi sono documenti che rappresentano lo scheletro del sito e simulano le interazioni che caratterizzerebbero il prodotto finito, di modo che il cliente possa verificare nuovamente le scelte progettuali, anche con il coinvolgimento degli utenti finali in una sessione di test di usabilità.​

 

 

LAYOUT 

 

In questa fase viene prodotto un layout del sito attraverso strumenti quali Photoshop o Figma, in cui però è possibile mostrare parte delle interazioni finali dell'interfaccia. Con l’inizio del 2019 Google ha implementato un nuovo aggiornamento nel proprio algoritmo di valutazione, attraverso cui penalizzerà i siti che non prevedono una versione costruita appositamente per le ricerche derivanti da dispositivi mobili. ​

Questo aggiornamento nasce dal reale comportamento degli utenti sul web: oltre il 70% delle ricerche effettuate proviene da mobile.​

L’obiettivo è quindi quello di creare 2 differenti versioni del sito, uno fruibile da desktop e uno da dispositivi mobili, così da non incorrere in penalizzazioni da parte dei motori di ricerca e fornire allo stesso tempo la migliore esperienza utente possibile, a prescindere dal device utilizzato.

Chiedi a Inside una consulenza per il tuo Sito

 

Oltre 38 anni di storia, il coinvolgimento di oltre 70 professionisti nelle attività dell’agenzia, ampia competenza sulla comunicazione, sia offline che online, specializzazione nel B2B, capacità di realizzare progetti customizzati basati sulle reali esigenze dei clienti. Più di 160 premi nazionali testimoniano tale livello di servizi.

 

Per questi e numerosi altri motivi Inside è il primo partner di riferimento in Italia per le aziende che intendono sviluppare un efficace piano di comunicazione e dalle migliori strategie di marketing digitale B2B con obiettivi e KPI definiti fin da inizio progetto.

 

Richiedi una consulenza gratuita e senza alcun impegno con noi di Inside.

    Contattaci

    Richiedi una consulenza gratuita e senza alcun impegno con noi di Inside.

    Metteremo al tuo servizio tutto il nostro know-how e tutta la nostra professionalità.

    "La comunicazione è figlia della curiosità, di un'inarrestabile impulso che porta a informarsi, viaggiare, scoprire, leggere, formarsi...
    Insieme al lavoro per dar vita ad una trasformazione, ad una collaborazione finalizzata a centrare in pieno gli obiettivi che ci si pone, mettendo in campo tutta la propria esperienza, tutte le proprie armi..."

    Luca Targa, CEO di Inside


    Macro-Area della Consulenza*










    Seleziona un'opzione dal menu a tendina.

    Inside necessita di profilare le informazioni che ci fornisci per corrisponderti il Contenuto da te richiesto. È possibile annullare l'iscrizione a tali comunicazioni in qualsiasi momento. Per informazioni su come annullare l'iscrizione, la Policy Practice e sul rispetto della tua Privacy, consulta la nostra Inform. sulla Privacy.